Vai al contenuto

I grandi laghi di Bruzzano e Niguarda al Parco nord

Parco Nord Milano lago Niguarda verso Bresso foto Ermes Cordaro Maggio 2017

Parco Nord Milano sconfinata oasi verde: fitti boschi, vaste praterie, specchi d’acqua e luoghi monumentali

E’ uno degli esempi più riusciti di parco di cintura metropolitana realizzati in Europa che ha permesso il recupero di vastissime aree degradate e abbandonate…

Dal canale Villoresi le acque del Ticino formano gli specchi d’acqua di Niguarda e Bruzzano

Opere idrauliche acqua Ticino canale villoresi Parco Nord Milano
Opere idrauliche portano le acque del Ticino al Parco Nord Milano attraverso il canale Villoresi

Gli specchi d’acqua nel parco nord offrono rifugio a molte specie di uccelli migratori

Il lago di Niguarda non è l’unico bacino d’acqua all’interno del Parco nord Milano. Altre aree palustri furono realizzati negli anni addietro nel settore nord del parco nel territorio dei comuni di Bresso e Cinisello. Questi specchi d’acqua ospitano molte specie di volatili che vi nidificano tra i rigogliosi canneti di bambù e sono rifugio prediletto di molte specie che vi riposano durante i periodi di migrazione. Il grande bacino che qui descriviamo con queste splendide foto postate dai residenti sui social network di zona è situato tra i quartieri di Niguarda e Bruzzano ed è un oasi per Gabbianelle, Cigni e Aironi.

Aironi, cigni e stormi di Gabbianelle popolano i laghetti al Parco Nord di Milano

Tra le meraviglie faunistiche e paesaggistiche del Parco Nord Milano merita certamente una visita ed una sosta rigenerante il grande LAGO artificiale alimentato con le limpide acque del canale Villoresi realizzato nel 2014 tra i quartieri di Bruzzano e Niguarda (da non confondere con la contestata Vasca di Laminazione in fase di scavo dall’Agosto 2020 per la decantazione delle piene del fiume Seveso).
Stormi di strillanti gabbianelle, un bel cigno bianco chiamato affettuosamente Brutus e uno splendido e impavido Airone si possono ammirare in tutte le stagioni. Il parco Nord è talmente ricco di ambienti naturali e così vasto da percorrere coi suoi chilometri di sentieri, percorsi ciclo-pedonali e passerelle immersi in boschi, praterie, stagni e persino luoghi di commemorazione e di architettura industriale…

Galleria immagini del Parco Nord Milano

Gli scavi per realizzare il grande specchio d’acqua tra Bruzzano e Niguarda

Il video del Consorzio Parco nord Milano racconta la realizzazione del Lago di Niguarda nel 2014

Là dove c’era il grande prato ora c’è… un lago!

Nella primavera del 2014 nell’area a prato tra Bruzzano a ovest e Niguarda a est, sulle propagini di parco in territorio milanese al confine con il comune di Bresso, fu realizzato un vastissimo scavo.
La vasta area incolta di oltre 21 mila metri quadrati venne sconvolta da grandi sbancamenti di terra per la realizzazione di un grande bacino acquatico largo 60 metri per una lunghezza di 480 metri. La profondità al centro del lago artificiale arriva a circa 4 metri. Guarda il video qui sotto…

Il grande specchio del lago tra Niguarda e Bruzzano al parco nord

Al posto delle grandi fabbriche del nord Milano oggi troviamo un immenso polmone verde

Là dove c’erano i capannoni dismessi della Breda è sorto il parco Nord Milano grazie alla dismissione e al recupero delle ex aree industriali di Sesto San Giovanni

Lo sconfinato Parco nord Milano si estende sui territori di ben sei comuni: Milano, Sesto San Giovanni, Bresso, Cusano Milanino, Cormano e Cinisello Balsamo.

Immaginato alla fine degli anni ’60, riconosciuto parco regionale nel 1975, i primi interventi di forestazione risalgono al 1983;
oggi dopo quasi 40 anni è uno dei parchi più belli ed estesi dell’area urbana milanese. Si estende su circa 640 ettari di verde, organizzati in zone boschive, radure, filari, macchie arbustive, siepi e piccoli specchi d’acqua.

Fu concepito per ricucire le lacerazioni delle aree industriali a nord di Milano, là dove sorgevano gli immensi impianti produttivi delle storiche fabbriche come la Breda, una delle maggiori industrie metallurgiche del territorio italiano, dismesse e abbandonate per decenni a seguito della deindustrializzazione. I terreni furono bonificati, rinverditi ed attrezzati per la fruizione pubblica.

Passerelle e percorsi ciclo-pedonali connettono sei Comuni attraverso il Parco Nord

Il Parco nord si estende su una vastissima area di ben 6.429.640 metri quadrati. Chilometri di percorsi ciclo pedonali attraversano in lungo e in largo tutto il parco facilitando l’accessibilità e la fruibilità in totale sicurezza di ciclisti e pedoni e corridori.
Ponti e passerelle scavalcano i grandi viali stradali, le superstrade e a nord l’autostrada A4 connettendo tra loro le molteplici aree del parco e collegando i quartieri a nord di Milano di Affori, Bruzzano e Niguarda con i sei Comunidi Bresso, Cinisello Balsamo, Cormano, Sesto San Giovanni e Cusano Milanino.

Parco nord la passerella scavalca via Aldo Moro e il fiume Seveso agosto 2015 foto Ermes Cordaro
Parco nord Milano: la passerella che scavalca via Aldo Moro e il fiume Seveso tra Niguarda e Bresso (foto Ermes Cordaro agosto 2015)

Altri articoli che potrebbero interessarti su MilanoAffori.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.