Palaiseo Affori BebeVio accademy Ottobre 2021 foto MilanosportPalaiseo Affori BebeVio accademy Ottobre 2021 foto Milanosport

L’incendio doloso, vendetta mafiosa

Per non dimenticare… Nel 2011 un incendio doloso di stampo mafioso devastava il Palaiseo che resterà inagibile per ben quattro anni. Così la mafia sfidava l’Amministrazione Comunale di Milano…

Così la ‘ndrangheta negli anni 2000 sfidava l’Amministrazione del Comune di Milano, incendiando e devastando impianti pubblici e attività commerciali private.

incendio del palazzetto sportivo via Iseo ottobre 2011
incendio del palazzetto sportivo via Iseo ottobre 2011

Il grande edificio del Palaiseo di Affori è rivestito di mattonelline rosse sormontato dalle possenti strutture in acciaio che sostengono il tetto. Ospita Il campo da basket e Pallavolo, ma viene utilizzato anche per disputare incontri di importanti tornei di Arti Marziali. Nell’ottobre del 2011 venne gravemente danneggiato da un terribile incendio di natura dolosa che la Magistratura attribuì al clan della famiglia Flacchi e accertò essere un feroce e spregiudicato gesto di stampo mafioso.

Da Il Corriere della Sera: I FATTI – Domenica 9 ottobre 2011: in una sala della palestra del centro di via Iseo scoppia un incendio. Pompieri e forze dell’ordine ci impiegano poco a capirne il carattere doloso: il combustibile sparso in diversi punti della sala, gli estintori svuotati e l’impianto idrico chiuso sono segnali troppo espliciti per lasciare dubbi. Soprattutto in un complesso sportivo chiuso per “infiltrazioni mafiose” da marzo a fine giugno, momento in cui è stata revocata la convenzione tra il Comune e la società Milano Sportiva presieduta da Massimiliano Buonocore finita al centro dell’ indagine «Redux-caposaldo» del Ros dei carabinieri, e ceduta la gestione alla comunale Milano Sport. “Un’intimidazione di stampo ‘ndranghetista” avevano denunciato sia il sindaco, Giuliano Pisapia, sia l’assessore alla Sicurezza, Marco Granelli.

Centotrenta incendi dolosi e settanta esplosioni furono il bilancio di quegli anni. Il fuoco della criminalità organizzata distruggeva attività commerciali e luoghi pubblici della città di Milano. Così anche il Centro sportivo “Ripamonti” di via Iseo, ad Affori, fu dato alle fiamme nell’ottobre 2011 dopo che il Prefetto ne impose la chiusura alla società che lo aveva in gestione dal 2008 per sospetto di «infiltrazioni mafiose».

in un sabato pomeriggio come tanti a Milano, va a fuoco il Palaiseo. Aggiungete il fatto che quell’impianto, in Via Iseo, era stato sequestrato dalla Magistratura perché per gli inquirenti era controllato da una delle famiglie ‘ndranghetiste più influenti della città, i Flachi, il cui fantasma aleggiava su quelle fiamme. la strapotenza della criminalità organizzata è un dato di fatto acclarato da decenni anche se, fino a qualche tempo fa, c’era chi si ostinava ad affermare che la mafia è una questione meridionale

2015 il palaiseo rinasce

Quattro anni dopo l’incendio mafioso del 2011, l’impianto viene riaperto con una grande festa dello Sport.

La rivincita del Comune e dei cittadini.

Qui l’Urania Basket ha disputato i campionati nazionali di serie B fino al 2019

24 Giugno 2015 il Palaiseo riapre in gran festa

Corriere della Sera – 19 Dicembre 2015:
Dopo la chiusura ordinata a marzo dal prefetto per “infiltrazioni mafiose” e l’incendio “intimidatorio” di stampo ‘ndranghetista di inizio ottobre, la struttura tra Affori e Bruzzano ha vissuto ieri l’ora della speranza. Con la riapertura dei campi all’aperto – da tempo in stato di semiabbandono – e la ripresa delle attività anche all’interno della palestra incendiata a inizio ottobre scorso. Presenti gli assessori Chiara Bisconti (allo Sport) e Marco Granelli (Sicurezza), per una giornata organizzata dalla società partecipata dal Comune, MilanoSport, attuale gestore del centro, e otto associazioni sportive, dal rugby al judo. “Solo tenendo questo luogo aperto e frequentato possiamo sconfiggere la ‘ndrangheta” è la voce che suona all’unisono dagli organizzatori.

Oggi sono davvero felice. Il Palaiseo è aperto, restituito alla città e al quartiere, con una grande festa, Sportabilia. Alle intimidazioni si risponde così, con i fatti, la tenacia e il sorriso. Grazie Milanosport !!!

Assessore allo Sport Comune di Milano

Dove c’erano le intimidazioni mafiose oggi c’è il nuovo centro Iseo. Dove c’era il linguaggio della violenza oggi c’è la forza e il sorriso dei ragazzi con disabilità che fanno sport. Bello dare il via ad una nuova storia cittadina, oggi, in compagnia di Nando Dalla Chiesa, Chiara, Marco, Beatrice e tanti altri

Pierfrancesco maiorino

Position

Anch’io sono davvero felice. Lo sport va molto d’accordo con partecipazione, benessere, coesione sociale e sicurezza

MARCO GRANELLI

Assessore allo Sport Comune di Milano

Rush finale: il PalaIseo riparte. Lavori terminati: 350 posti a sedere su un playground polifunzionale, palestra e spogliatoi nuovi; illuminazione a led per garantire risparmio energetico. A settembre ripartiranno le attività sportive e ricreative e poi a ottobre riaprirà la piscina, completamente ristrutturata.

BEATRICE UGUCCIONI

Presidente Consiglio Zona 9

Una vittoria contro le mafie

Comune di Milano

24 Giugno 2015

È una vittoria per la nostra città: con Sportabilia, le Olimpiadi della Disabilità, è stato inaugurato oggi il nuovo Palazzetto Palaiseo, che torna al quartiere #Affori e a tutti i milanesi dopo la chiusura forzata dovuta a un incendio di stampo mafioso del 2011. Qui si potranno praticare pallacanestro, pallavolo e altre attività come fitness e arti marziali. Anche la tribuna da 350 posti è stata risistemata e messa a norma e sono state eliminate le barriere architettoniche per l’accesso all’impianto e alle tribune. Il rifacimento del Palazzetto si unisce ai molti interventi che hanno interessato il Centro Iseo – che si compone di Piscina, Palazzetto dello Sport Palaiseo e Centro Sportivo Ripamonti – da quando, nel 2011, la gestione è stata affidata a Milanosport. Entro la fine del 2015 si concluderanno anche i lavori di ristrutturazione della Piscina. L’apertura del Palaiseo riafferma il valore della legalità anche in un luogo dello sport ferito dalla criminalità: #bellamilano — con Chiara Bisconti.

Palaiseo Affori Sportabilia Olimpiadi Disabilità Chiara Bisconti Maiorino 24 Giugno 2015

E’ l’edificio più imponente con le sue strutture metalliche dipinte in rosso. Fu realizzato nel 1965 e fino a qualche anno fa qui, sul bel campo in linoleum, l’Urania Basket Milano disputava importanti incontri e il campionato nazionale di basket di serie B dando lustro al quartiere di Affori per contendersi il titolo per la serie A. Su questo campo hanno giocato i grandi atleti dell’Urania Basket che adesso è in serie A2 e gioca nel nuovo Allianz Cloud. E nell’Ottobre del 2021 si è tenuta persino la BebeVio accademy.

Palaiseo Affori BebeVio accademy Ottobre 2021 foto Lorena Albanesi
Ottobre 2021: al Palaiseo di Affori si tiene la BebeVio Accademy (foto Lorena Albanesi)

AFFORI VA A CANESTRO

Al Palaiseo l’Urania Basket Milano ha disputato importanti campionati di serie B fino al 2019 quando si è aggiudicata la vittoria del campionato e il passaggio in serie A2. Da lì in poi le partite si sono giocate all’Allianz, il vecchio PalaLido ristrutturato

Il Centro Sportivo Ripamonti è costituito da tre differenti edifici realizzati in epoche successive; ognuno è adibito a specifiche attività e discipline sportive: rugby, basket, pallavolo, nuoto, corpo libero e Arti marziali. Tutto l’impianto sportivo è del Comune di Milano ed è gestito da MilanoSport.

Rugby femminile Old Lady Lovers Palaiseo Affori

Rugby femminile: le Old Lady Lovers al Palaiseo di Affori

Siamo la squadra femminile di Rugby over 35 nata da Amatori Milano. Ci alleniamo il venerdì ed il mercoledì sera al Campo Ripamonti di Via Iseo 10. Vi aspettiamo!

Minirugby Centro sportivo Iseo Ripamonti Affori

Centro Sportivo Iseo-Ripamonti, la ‘ndrangheta presa a calci dal minirugby

C’era una volta un campo da calcio. Siamo a Milano, tra Affori e Bruzzano. E’ l’ABC di una storia, che forse è anche una favola. C’era una volta, dunque, un campo da calcio, e adesso è diventato un campo da rugby… 

Urania Basket anni 60 Facebook Milano sparita da ricordare

Storia dell’Urania Basket

Se ai livelli più alti il nome Urania può suonare come qualcosa di inedito, la società meneghina vanta in realtà una lunga storia fatta soprattutto di cura del settore giovanile. L’Urania è nata nel 1952 nell’oratorio di Santa Maria del Suffragio e ha iniziato disputando per anni il campionato CSI, quello degli oratori appunto…

LA STORIA del Centro sportivo RIPAMONTI nasce negli anni ’30

Il primo edificio, quello storico, realizzato nel 1932 lo si distingue immediatamente dagli altri due che costituiscono il Centro sportivo Ripamonti per le sue armoniose ed eleganti linee architettoniche della bella facciata giallo-Milano e le vetrate ad arco, tipiche dell’architettura del Ventennio che prendeva ispirazione dagli edifici di epoca romana. Il suo vero nome, quello originale è scritto sulla targa posta all’ingresso: Centro Sportivo Ripamonti. L’edificio ospita al suo interno una piccola palestra con un ring per la box. Vi si tengono tante attività ricreative e culturali gestite a cura di Spazio Comune Iseo del Comune di Milano che organizza corsi di pittura, ginnastica posturale per gli anziani, incontri di educazione motoria e persino le feste per bambini.

Affori campo sportivo Ripamonti via Iseo negli anni '30
Affori il campo sportivo Ripamonti di via Iseo negli anni ’30 del novecento foto di Luigi Ripamonti
Affori Centro Sportivo Ripamonti via Iseo 1930 1940 foto Luigi Ripamonti

Il tetto della palazzina fatto a gradoni ospita la tribuna scoperta con le sue gradinate che possono ospitare fino a 900 spettatori seduti e di fronte ecco il magnifico campo in erba naturale omologato per il calcio a 11. Questo è uno dei pochi campi di Milano ove con grande orgoglio gli atleti e le atlete di tutte le età si allenano per i campionati nazionali di Rugby femminile e maschile.

BENTORNATO PALAISEO: LA RINASCITA 4 ANNI DOPO L’INCENDIO DOLOSO

Palaiseo Affori: campionati italiani sport paraolimpico
Palaiseo Affori: campionati italiani sport paraolimpico

CHIAMAMILANO 3 Luglio 2015: Ci sono voluti quasi quattro anni, ma il segnale è stato forte e chiaro fin da subito: per il palazzetto dello sport di via Iseo da subito la cittadinanza si è mobilitata a sottolineare l’importanza anche simbolica di quel luogo. E l’amministrazione ha fatto altrettanto, così che oggi quel luogo ferito da un incendio doloso di matrice mafiosa è rinato e ricomincia la sua attività per il quartiere e non solo. E’ il Palaiseo, parte del Centro Sportivo Ripamonti. In occasione di ‘Sportabilia’, le ‘Olimpiadi della Disabilità’ a chiusura dell’anno sportivo 2014/15, il nuovo Palazzetto dello Sport PalaIseo è stato inaugurato. Hanno partecipato circa 200 atleti con disabilità provenienti dai Centri Diurni Disabili del Comune di Milano e da quelli gestiti dal privato sociale, che si sono cimentati in diverse specialità sportive: nuoto, calcio, basket con vere e proprie gare; hokey in carrozzina, golf, bocce, atletica.
 “Restituiamo alla città e al quartiere un centro sportivo moderno e completamente rinnovato dopo averlo strappato alle cosche” hanno spiegato gli  assessori Chiara Bisconti, Pierfrancesco Majorino e Marco Granelli durante l’inaugurazione. “L’Iseo è una prova tangibile dell’impegno di questa Amministrazione per la legalità. Ma è anche la dimostrazione di un’attenzione particolare verso il patrimonio di centri sportivi pubblici che oggi si aprono per un’occasione speciale: le Olimpiadi della Disabilità sono, infatti, uno straordinario esempio di come lo sport possa essere inclusivo, un volano di coesione sociale capace di trasmettere valori che uniscono tutti. Ancora una volta l’impegno dei volontari e del Terzo Settore è fondamentale per creare una rete per la cura della persona e per agire concretamente sul territorio anche in termini di sicurezza”.

Palaiseo Affori arti marziali Jitakyoei Samurai
Torneo di Arti marziali organizzate da Jitakyoei Samurai al Palaiseo di Affori
Piscina-Iseo-Affori-giardino-esterno-solarium-foto-Ermes-Cordaro-2017
Piscina Iseo Affori: il giardino esterno utilizzato per il solarium (foto Ermes Cordaro 2017)
Piscina Iseo Affori ristrutturata 2016

Piscina Iseo La riqualificazione e riapertura del 2016

Costruita nel 1975 è il terzo edificio che compone il Centro sportivo Ripamonti di Affori.

Una profonda ristrutturazione venne avviata nel 2015 e dopo oltre un anno di chiusura al pubblico e ritardi venne finalmente riaperta nel Febbraio del 2016 con taglio del nastro ed una giornata di nuoto libero e gratuito. E’ circondata da alte alberature ombreggianti che incorniciano un bellissimo prato verde ben tenuto adibito a solarium nella stagione estiva.

Nubifragi a Milano, il Comune chiude parchi e aree verdi

Affori via Astesani platano abbattuto nubifragio luglio 2023 foto Diego Mantica

IL MUNICIPIO 9 RACCOGLIE LE SEGNALAZIONE PER POTER INTERVENIRE E RISOLVERE LE CRITICITÀ AL VERDE PUBBLICO.
A seguito del nubifragio di questa notte, i cittadini milanesi residenti nel Municipio 9 possono segnalare eventuali danni al patrimonio verde (es. alberi, rami caduti, strutture nei parchi danneggiate ecc.) al seguente indirizzo: M.Municipio9@comune.milano.it.

Continua a leggere l'articolo…

Ricicleria AMSA di via Pedroni & ritiro gratuito materiali ingombranti

Ricicleria Milano via Pedroni cassoni raccolta materiali

Ecoisole e Centri ambientali mobili per la raccolta RAEE, Cassonetti gialli per la raccolta di indumenti usati, cassonetti per la raccolta differenziata di olii esausti e materiali inquinanti…. Sono moltissimi i servizi ambientali che AMSA gestisce a Milano e nei comuni limitrofi dedicati alla salvaguardia dell’ambiente e alla pulizia dei nostri quartieri: dalla raccolta differenziata…

Continua a leggere l'articolo…

Come richiedere al Comune un intervento di riparazione: usa l’app, chiama o manda una mail

APP-per-Smartphone

Come segnalare al Comune di Milano le BUCHE nelle strade, i lampioni spenti, guasti, disservizi, RIFIUTI abbandonati.
Come richiedere il PRONTO INTERVENTO degli addetti comunali o effettuare segnalazioni e reclami agli Enti Pubblici: ecco i numeri da chiamare, gli indirizzi mail a cui inviare le segnalazioni, le APP utili al cittadino.

Continua a leggere l'articolo…

STOP ai Certificati anagrafe in edicole, Tabaccherie e Cartolibrerie di Milano

certificati anagrafici edicole comune milano

STOP ai certificati anagrafici emessi nelle edicole, tabaccherie e cartolibrerie di Milano. Il Ministero dell’Interno sospende il servizio di rilascio dei certificati anagrafici per soggetti terzi e presso le tabaccherie o edicole. Erano oltre sessanta gli “Sportelli di Quartiere” in tutti i Municipi abilitati dal Comune di Milano ad emettere i certificati. Una iniziativa…

Continua a leggere l'articolo…

Biblioteca Affori, 60 anni a Villa Litta

Biblioteca di Affori la grande scacchiera per il gioco degli scacchi

Inaugurata nel Dicembre 1962 la biblioteca comunale a Villa Litta offre oltre 35 mila libri e volumi, giornali, quotidiani e riviste, centinaia di fumetti, materiale audio-video che si possono consultare gratuitamente oppure prendere in prestito.
Un’ampia sezione è dedicata alla Storia di Milano e del territorio accoglie libri e pubblicazioni introvabili dello storico Luigi Ripamonti…

Continua a leggere l'articolo…

Di Ermes Cordaro MilanoAffori.it

Ciao, mi chiamo Ermes Cordaro, vivo ad Affori dal 2004. Ho realizzato questo sito per raccontare e far riscoprire il quartiere di Affori. Prendo spunto dalle testimonianze, dalle fotografie e dai video che i residenti postano e condividono sui social oltre alle notizie che trovo sui giornali di zona e sui quotidiani. Se vuoi collaborare anche tu in questo progetto, scrivimi a: ermes@milanoaffori.it Ho promosso molte iniziative di volontariato e cittadinanza attiva per migliorare alcune aree del quartiere e coinvolgere gli afforesi nella tutela del proprio quartiere. Con Retake Milano nel Settembre 2014 abbiamo ridipinto le facciate vergognosamente imbrattate della seicentesca Villa Litta Modignani. Sono sostenitore di Facciamo bella Affori e di tutte quelle iniziative per rendere Affori più viva e accogliente. Meno degrado e vandalismo, più impegno civile per la vivibilità della nostra bella Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.